Navigazione veloce

CIRC. N. 450 SCRUTINI E RECUPERI

VALUTAZIONICLASSI INTERMEDIE – SCRUTINI E MODALITA’ DI RECUPERO DEBITI FORMATIVI

Circ n° 450                                                                                   Busto A. li 18 maggio 2020

WEB e NEWS                                                                         Ai sigg. Studenti e genitori

                                                                                                        p.c. ai sigg. Docenti

OGGETTO: VALUTAZIONICLASSI INTERMEDIE – SCRUTINI E MODALITA’ DI RECUPERO DEBITI FORMATIVI

Si danno di seguito indicazioni in merito alla normativa  in emergenza Covid per quanto riguarda o svolgimento degli scrutini e le modalità di saldo dei debiti scolastici a.s. 2019/20 e relative delibere collegiali che costituiscono Decreto del dirigete scolastico:

1) Come da Decreto del M.I. dl 16 maggio u.s. “ L’attività di valutazione svolta nell’anno scolastico 2019/2020 anche in modalità distanza e condotta, ai fini della valutazione finale, ai sensi della presente ordinanza, trova il suo fondamento nei princìpi previsti all’articolo 1 del decreto legislativo 13 aprile 2017,

n. 62.” Questo comporta che ogni azione anche di valutazione dei saperi e delle competenze  in DaD ha valore legale come già indicato i pregresse comunicazioni.

2) “Gli alunni sono ammessi alla classe successiva anche in presenza di voti inferiori a sei decimi in una o più discipline, che vengono riportati nel verbale di scrutinio finale e nel documento di valutazione.” Questo comporta che l’ ammissione con debito alla classe successiva vede riportate le insufficienze in pagella/documento di valutazione e tali debiti sono da saldare. La media dei voti è pertanto data dalle valutazioni reali riportate, insufficienze comprese e se ne tiene conto per l’attribuzione dei crediti scolastici, implementabili  solo a saldo del debito avvenuto, come da suddetta norma.

3) Per gli alunni ammessi alla classe successiva in presenza di votazioni inferiori a sei decimi o comunque di livelli di apprendimento non adeguatamente consolidati, gli insegnanti contitolari della classe e il consiglio di classe predispongono il piano di apprendimento individualizzato di cui all’articolo 6, in cui sono indicati, per ciascuna disciplina, gli obiettivi di apprendimento da conseguire o da consolidare nonché le specifiche strategie per il raggiungimento dei relativi livelli di apprendimento.”. Pertanto, gli studenti che presentano insufficienze in  pagella DEBBONO  ritirare in segreteria didattica a partire dal 20 giugno 2020  entro il 30 giugno 2020,  negli orari previsti,  la scheda personale che segnala  la consistenza dei debiti, le attività da svolgere per il recupero e il profilo richiesto, come da indicazioni che saranno anche individuate e condivise dai docenti  in sede di lezioni dell’ultima settimana dell’a.s..  In tutti questi casi, l’ attribuzione del lavoro estivo COMPORTA LA OBBLIGATORIETA’ della sua puntuale esecuzione. 

Ala luce di quanto indicato, in sede di Collegio dei docenti de 12 u.s. si è deliberato quanto segue:

CRITERI DI VALUTAZIONE per  a.s. 2019/2020  a seguito di emergenza sanitaria:

L’istituto ha attivato la DaD dando  continuità alla programmazione , al curricolo e alle valutazioni scritte/orali come deliberato in sede di area disciplinare del mese di maggio 2020. 

Pertanto:

  1. Il numero e la tipologia di verifiche messe in atto sono quelle identificate dalle Aree disciplinari  e debitamente verbalizzate: non si  evidenziano scostamenti  rilevanti da quanto già  inserito nel PTOF. 
  2. I criteri di valutazione identificati dal CD in sede di PTOF sono risultati coerenti ed efficaci anche per la didattica a distanza, essendo già attivate le procedure di valutazione  anche per competenze  e pertanto vengono mantenuti (valutazione dei saperi e delle competenze).  Inoltre si ritiene opportuno in questa fase tenere conto, come da scheda di valutazione del comportamento, dell’assiduità della frequenza, della partecipazione attiva e della disponibilità alle verifiche degli studenti e delle studentesse al fine di valorizzarli al meglio anche sul piano delle valutazioni disciplinari.

SCRUTINIO/RECUPERO DEBITI:

  1. si manterranno in pagella le insufficiente rilevate ;
  2. si attribuisce allo studente  un  pacchetto di lavoro estivo obbligatorio: in assenza di consegna all’inizio dell’anno scolastico, si  indicherà a registro dell’a.s. 2020/21 un voto per la consegna in bianco/impreparato come da griglie di area disciplinare;
  3. alla luce della tempistica ministeriale  nel mese di settembre si procede a revisione/recupero del programma mirando in particolare al recupero degli studenti insufficienti,  anche fruendo di modalità a distanza/ compiti da assegnare e fruendo anche delle competenze degli studenti  con ottimo profitto come risorse di peer education; 
  4. al termine della fase di recupero, si somministrerà una prova di saldo del debito formativo che determina l’andamento  dell’a.s. 2020/21:  in caso di mancato saldo del debito formativo, si riporta lo stesso in sede di scrutinio dell’a.s. successivo (2020/21);
  5. per le discipline che non hanno continuità nel curricolo ci si attiene al punto a);
  6. il voto di comportamento deve tenere conto in modo più accurato del solito della presenza / assenza ingiustificata alle lezioni  anche on line e della partecipazione attiva alle stesse;
  7. nell’ultima settimana di giugno a far data dal 1 giugno 2020 i docenti daranno indicazione dei pacchetti estivi di lavoro con consegne precise e condivise con la dirigenza per la pubblicazione nel sito. Inoltre in sede  di scrutinio come da normativa predisporranno i piani individualizzati di recupero per ogni singolo studente che riporta insufficienze in pagella,  piani  che comportano la redazione di scheda per la assegnazione del debito/recupero ( già in uso) a cui si allega tabella redatta in sede di area come richiesto in merito alle profilature per il saldo del debito formativo con rimando  al pacchetto di lavoro estivo.

QUESTE RISOLUZIONI SONO  COGENTI PER DOCENTI E STUDENTI.

4 ) “Nei casi in cui i docenti del consiglio di classe non siano in possesso di alcun elemento valutativo relativo all’alunno, per cause non imputabili alle difficoltà legate alla disponibilità di apparecchiature tecnologiche ovvero alla connettività di rete, bensì a situazioni di mancata o sporadica frequenza delle attività didattiche, già perduranti e opportunamente verbalizzate per il primo periodo didattico, il consiglio di classe, con motivazione espressa all’unanimità, può non ammettere l’alunno alla classe successiva.

Pertanto, circa i casi con frequenza annuale al di sotto della soglia di validità per l’a.s. e nei casi di  mancanza di valutazioni  in una o piu’ discipline, è possibile non ammettere alla classe successiva.

ALLEGATO: CIRC. N. 450 SCRUTINI E RECUPERI

  • Condividi questo post su Facebook